Antiche Fornaci Giorgi - cotto fatto a mano, dal 1735 a Ferentino - sponsor principale Associazione Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti


galleria degli artisti frintinu me nn't muri' amo le nuvolette - an award winning empty box Officina dell'arte di Acuto
 

OttoArte XVI Edizione: La Poetica del Duale

Pubblicato il 9 Luglio 2014 in Attività

Tra breve inizierà la lunga “maratona culturale” della XVI Edizione di “Otto Arte”, sul tema “La Poetica del Duale” e che terminerà il 25 giugno del prossimo anno.

Due filoni caratterizzeranno la nuova edizione. Il primo proseguirà basandosi essenzialmente su eventi come mostre, workshop, concerti, spettacoli performativi; il secondo, invece, verterà su un rapporto sinergico tra Arte e Scuola, concretizzato con l’adesione al progetto “Otto Arte” del Liceo Artistico “Giovanni Colacicchi” di Anagni, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Martino Filetico”, con i Licei Classico e Scientifico, insieme all’Istituto Tecnico Commerciale “Alberto Lolli Ghetti” entrambi di Ferentino. Altra significativa partecipazione e quella dei Centri di Riabilitazione Psicosociale “La Bussola” (Ferentino) e “Orizzonti Aperti” (Frosinone) del Dipartimento di Salute Mentale (A.S.L. di Frosinone), i quali, di fatto apriranno questa edizione di “Otto Arte” con un laboratorio fotografico, condotto dall’Artista Fotografo Fulvio Bernola il giorno 10 luglio dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Essendo un workshop chiunque può assistere e anche partecipare, con una propria fotocamera, presso l’Orto del Vescovo, diventato recentemente Parco Pubblico.

Altri due appuntamenti animeranno “Otto Arte” e la Città di Ferentino nel mese di luglio: mercoledì 16 ore 21.15 con “Poeti e Narratori Itineranti”, lungo un percorso, il quale inizierà dal Sagrato di Santa Lucia e terminerà a Palazzo Lolli-Miccinelli transitando per la pedonale di via del Tornello e per un breve tratto di via Consolare, con cinque soste per dar modo agli autori di leggere o interpretare i loro brani poetici o narrativi. Prima di dare corso a questo reading prosecuzione della Fiaccolata Poetica, presente in molte edizioni di “Otto Arte”, è prevista una breve ma interessante visita guidata, a cura dell’Associazione delle Guide Turistiche ”Lega Ernica” di Fiuggi e così sarà al termine con visita al Palazzo Lolli-Miccinelli.
Sabato 19 dalle ore 19.00 alle ore 23.00 sempre a Palazzo Lolli-Miccinelli, gentilmente concesso da“Il Palazzo”, “Artisti al piano nobile” , installazioni, sculture e videoproiezioni con visite guidate, sempre dall’Associazione Guide Turistiche “Lega Ernica” (ore 19 – 21 – 23).

Com’è nello spirito dell’Associazione “Il Cartello, per la promozione e la diffusione delle Arti” da sempre realizzatrice di “Otto Arte” esordiranno nelle varie aree espressive, giovani artisti e poeti con l’obiettivo di incentivare la loro vena creativa e, se vi sono le condizioni e le loro disponibilità, valorizzarli a partire da questa XVI Edizione di “Otto Arte”.

In attesa di auspicabili contributi si parte con i patrocini della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone, dei Comuni di Ferentino e Anagni, con l’adesione degli Istituti d’Istruzione Superiore sopramenzionati, del Dipartimento di Salute Mentale della A.S.L. di Frosinone, con la partecipazione dei già citati Centri Diurni, con le preziose collaborazioni dell’Associazione “Pro Loco” di Ferentino, dell’Associazione Guide Turistiche “Lega Ernica” e dell’Associazione di Danza “Krissdance”.

Il progetto e la direzione artistica, come per tutte le altre edizioni di “Otto Arte”, sono dell’Architetto Gian Carlo Canepa, coadiuvato in questa occasione da Fulvio Bernola, Antonio Coppotelli, Giampiero Fiaschetti, Patrizia Monti, Mario Moriconi, Ilaria Paluzzi, Raimondo Pisano, Claudio Sarandrea e Carlo Tarda.

A margine di questo comunicato, informiamo inoltre che la Regione Lazio non ha ancora fatto pervenire la 2° trance del finanziamento della legge 32/78, annualità 2012/2013 alla Provincia di Frosinone, nonostante i continui solleciti da parte del Suo Presidente Giuseppe Patrizi e dei dirigenti provinciali. Le associazioni e i Comuni pur avendo svolto le loro iniziative culturali da circa 10 mesi sono ancora oggi in attesa dei contributi regionali, attribuiti per Avviso Pubblico dalla Provincia di Frosinone. Vittima di Questo ritardo non giustificabile nei pagamenti c’è anche “Il Cartello, per la promozione e diffusione delle arti”.


Documentazione e rendiconto economico Officina dell’Arte di Acuto

Pubblicato il 23 Maggio 2014 in Attività

Chiusura dell’Officina dell’Arte di Acuto

L’Associazione Il Cartello presenta il rendiconto economico e la lista delle attività svolte tra il 2012 ed il 2013 ad Acuto.

Ecco i documenti:

- relazione sul progetto
[.pdf]
[link: regolamento dell'Officina]

- lista delle attività in programma e delle attività svolte
[.pdf]
[link: calendario 2012/2013 sul sito dell'Officina]

- fatture di spese per la gestione e le attività svolte
[.pdf]
[link: cartella files]


Ciao, Donna!

Pubblicato il 7 Marzo 2014 in Attività

Presso la Saletta “La Catena delle Arti” (Piazza della Catena 1, Ferentino) Sabato 8 marzo alle ore 18.00 sarà inaugurata la mostra “Ciao, Donna!” di Gian Carlo Canepa “da Ferentino”. Così l’architetto – artista firma le sue opere, prevalentemente grafiche, da quando (1993) esordì come artista visivo.

Chiusa l’attività di architetto nel 1995, si trasferisce a Ferentino, dove cinquantacinque anni prima era nato nella casa materna dei Lolli Ghetti-Sterbini. Nel 1997, insieme agli artisti Vincenzo Ludovici, Antonio Coppotelli, Marco Grande, Pietro Celani, Fabio Altobelli ed Emanuele Fanciulli fonda l’Associazione “Il Cartello, per la promozione e diffusione delle Arti”.

Un sodalizio costantemente attivo e presente non solo nel territorio della provincia di Frosinone, che organizza ancora oggi eventi come “Otto Arte”, prossima alla XVI edizione.

Con la Mostra “Ciao, Donna!” l’impegno sociale è a difesa della Donna e contro la vergogna del “femminicidio”.

“Dietro questo “Ciao” c’è l’Uomo, con la “U” maiuscola, non certamente il maschio, dedito a comportamenti e atti – sia psicologici, che fisici – di dominio, spesso violenti, nei confronti della Donna, sino a sopprimerla. In questo “Ciao” albergano empatia e sintonia tra Uomo e Donna. La Mostra “Ciao, Donna!” è un sincero omaggio, in occasione dei quell’8 Marzo “Festa della Donna”, all’Emisfero Donna sempre più sorprendente, intrigante, comunque accattivante, capace di suscitare la più assoluta ammirazione e conseguentemente una indiscutibile considerazione”.

La Mostra, organizzata dall’artista visiva Ilaria Paluzzi, è sostenuta da operatori commerciali e artigianali, ai quali va rivolto un sincero grazie, proseguirà sino a domenica 16 Marzo, con apertura dalle ore 17.00 alle ore 19.00.


Ferentino è… 2013

Pubblicato il 19 Settembre 2013 in Attività

Motivo principale della partecipazione da parte dell’associazione “Il Cartello per la promozione e diffusione delle Arti” alla quattro giorni di “Ferentino è”, organizzata dal Comune e dalla Proloco, sta nel suo impegno nel rivalutare Piazza della Catena.
Uno spazio fruibile a dimensione umana, per aggregare e socializzare con iniziative culturali ed artistiche che hanno come base la nostra saletta: “La Catena delle Arti”, situata al civico n° 1 dal marzo del 2011.

Pertanto nel programma di “Ferentino è”, assieme al Ferentino Foto Festival (alla sua prima edizione) e allo storico Palio di San Celestino V, la nostra associazione ha organizzato da Lunedì 19 a Domenica 22 Settembre 2013 la Collettiva “Arti Visive a Km Zero”, con la partecipazione di:
Fabio Altobelli, Fulvio Bernola, Gian Carlo Canepa, Venanzio Cellitti, Antonio Coppotelli, Paolo Culla, Augusto Di Marco, Giampiero Fiaschetti, Massimo Giorgi, Marco Infussi, Vincenzo Ludovici, Ilaria Paluzzi e Giorgio Picchi.

Pittori, scultori, disegnatori, grafici, fotografi, architetti, unitamente intenti a dare un’immagine dell’esplosiva e continua creatività sommersa e racchiusa entro un virtuale raggio di un chilometro dalla Saletta, per testimoniare che a Ferentino si produce in modo consistente Arte Contemporanea, meritevole di essere maggiormente presente nel contesto urbano della Città.

Libereremo Piazza della Catena dalle macchine anche Sabato 21 Settembre, con il “Concerto Napoletano” delle ore 21:00, ove il Quartetto “Anema & Core” interpreterà le più belle canzoni napoletane, presentate e illustrate dal poliedrico attore Massimo Sergio. Daranno vita a questo imperdibile evento Stanislao Palcone (Voce), Nicola Giardullo (Chitarra), Fernando Facceddu (Basso) e Rolando Ferazzoli (Mandolino).


otto arte 2013 – xv edizione – eventi estivi

Pubblicato il 1 Agosto 2013 in Attività

Dopo l’inedito evento “Interlocutione Civica” (installazione che rimarrà esposta sino a domenica 5 Agosto) svoltosi domenica scorsa fuori e dentro il Palazzo Municipale, con protagonisti gli artisti e autori dell’installazione “ADOTTA UN TUMORE DELLA VALLE SACCO”, i cittadini e rappresentanti della Municipalità, assieme al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale e ai Consiglieri Comunali, la “XV Edizione di OTTO ARTE” prosegue giovedì primo Agosto a Piazza della Catena, ore 21:30, con un reading di poesia dialettale, per testimoniare la validità della scrittura creativa in chiave popolare.

Curatrice della serata è l’associazione “PROLOCO DI FERENTINO” coadiuvata dalle associazioni “Il Cartello” e “Terra e Libertà”.
Partecipano Luigi Ciangola, Angela Principali, Elvira Pignatelli e Giorgio Fiorletta con la sua chitarra.
Le poesie di Giuseppe Manchi, Giuseppe Palombo, Fernando Bianchi e Felice Cupini saranno lette da Luigi Sonni ed Andrea Fontecchia.

Venerdì 2 Agosto presso lo scenografico sagrato di Santa Lucia, recentemente riscoperto insieme alla facciata dell’antichissima chiesa, si esibiranno i “Blackbirds”: racconteranno la storia dei Beatles, interpretando le loro più significative canzoni.


L’Associazione Il Cartello si mobilita per il Turismo a Ferentino

Pubblicato il 20 Maggio 2013 in Attività

La Ferentino turistica può essere paragonata a un ristorante, dove si fanno buoni piatti, ma mal serviti, per di più con tavoli approssimativamente apparecchiati. I cultori apprezzano, ma il grande pubblico giudica dall’esterno e non entra a mangiare. E’ risaputo che la psicologia di massa sia strana.

È inconfutabile che l’Amministrazione del sindaco Fiorletta abbia messo mano a non pochi cantieri archeologici, delineando una sorprendente e inedita città romana, anche se con qualche errore nell’utilizzo dei materiali e della luce. Ma il Centro Storico è ancora una “grande fabbrica” con strabilianti “macchinari” (tra Chiese e Palazzi, più di quaranta siti archeologici da visitare in pochi chilometri quadrati) ma senza “operai”.

E qui casca l’asino: a Ferentino non c’è mai stata una seria e ragionata politica turistica, eccetto il Consorzio delle Città Fortificate, fallito ancora prima di essere costituito. Eppure il turismo tra Ferentino, l’Eremo di Sant’Antonio Abate, il Lago di Canterno, il borgo di Porciano con il suo Castello, (a proposito l’eco-albergo che fine ha fatto?) è una risorsa economica concreta, come dovrebbe essere per tutta l’Italia.

 

L’accoglienza è ridotta ai minimi termini, come testimoniano i due fatti incresciosi avvenuti qualche giorno fa, e il comune passante a cui chiedere informazioni spesso ne sa meno dei turisti (e qui, un corso di formazione turistica si rende obbligatorio per tutti gli studenti). Le aree di parcheggio di una certa consistenza, vedi Collepero e la scenografica Martellina, dovrebbero essere di indirizzo per coloro che intendono visitare la Città, attrezzandole con strutture che orientino il turista. Il traffico nel centro storico deve essere non solo regolamentato, ma anche interdetto, eccetto che per i residenti, specie per le vie e le piazze del percorso turistico, finalmente realizzato qualche anno fa su iniziativa dell’Assessore Antonio Pompeo, ora candidato sindaco per la coalizione di Centro Sinistra.

Queste benedette automobili poi, seguendo la tendenza di un costante aumento di peso, hanno reso inservibile la pavimentazione a sampietrini in via Sant’Agata, ormai fatta di rattoppi ed avvallamenti. Il rapporto costi/benefici è salatissimo e non è certo il transito veicolare a sostenere le attività commerciali, ma la capacità delle persone che le gestiscono.

Non dimentichiamo poi la necessità di una raccolta differenziata speciale per il centro storico, che faccia sparire gli antiestetici cassonetti.

 

Va insomma creato un sistema di informazioni capace di soddisfare immediatamente le richieste del visitatore, impedendo che “si perda” sin dall’arrivo presso la Stazione ferroviaria (no comment, anche sui taxi fantasma, nonostante siano state rilasciate cinque licenze).
Mettere in primo piano il turista significa in fin dei conti portare vantaggi anche per i residenti.

 

Il primo atto amministrativo sarà avvalersi tramite concorso di un esperto, costituendo un’Agenzia di promozione turistica o rimodulando i servizi forniti dalla Pro Loco.
Il secondo atto consisterà nel semplificare al massimo l’iter burocratico di competenza comunale verso coloro che intenderanno avviare un’attività nel campo turistico.
Infine, incentivi con sconti tributari e fiscali a coloro che affitteranno con equi canoni i loro locali per attività commerciali, artigianali, di ristorazione e pernottamento, con la creazione di un albergo diffuso da cinquanta posti letto innestato sul Centro Commerciale Naturale “Le botteghe Gigliate”, avvalendosi in particolare delle capacità dei giovani che si diplomano nelle Accademie di Belle Arti, che devono essere chiamati ad esporre ed esporsi, ma anche ad applicarsi sulle vetrine, sugli arredamenti, sul concetto di tutta la struttura, delineando un vero lifestyle ferentinate, possibilmente meno globalizzato possibile, che rafforzi gli stilemi della nostra città fino a farli diventare brand riconoscibile.

Partendo dal marchio, gli eventi da realizzare nel corso dell’anno saranno pubblicizzati a scaglioni trimestrali, puntando su attività contemporanee (con il piano di investire un pochino meno in spettacoli di retroguardia) e cercando di scardinare il concetto di sacralità di alcuni luoghi. Poiché le architetture vuote non vivono, e per vivere hanno bisogno di un ruolo nella contemporaneità, non possiamo relegarle ad essere solo spazio espositivo: devono avere utilità quotidiana per i residenti per ripopolare il centro storico.

 

È per questo che l’associazione “Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti”, sempre impegnata nel far conoscere il patrimonio artistico e culturale di Ferentino con eventi come “Otto Arte” (giunta alla XV edizione), appoggia due suoi esponenti di rilievo, candidati nella Lista Civica “Cambiare”: Ilaria Paluzzi, artista dal gusto profondo, passionale se non viscerale, e Marco Infussi, che con la sua duale natura di artista e ingegnere, da anni porta a Ferentino prove di concetto tecnologiche e nuovi media. Ad entrambi, autentici scassinatori del modo di fare un po’ stantio e dell’economia dei mezzi, va l’augurio di poter cambiare il più possibile il futuro Consiglio Comunale (insieme ad altri giovani di qualsiasi schieramento), da sempre poco centrato sulle competenze e ancor meno sulle capacità di anticipare i rapidi cambiamenti della società e dei mercati. I progetti si fanno per il futuro, non per il passato!

Gian Carlo Canepa
Presidente dell’Associazione
”Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti”

 

Ps. Ricordiamo che Giovedì 23 Maggio si chiuderà la campagna elettorale con un evento in Piazza della Catena alle ore 20: ci si rilassa con l’estate che arriva, mangiando, bevendo, chiacchierando e ballando.

 


Otto Arte 2013 – XV edizione – eventi primaverili

Pubblicato il 20 Aprile 2013 in Attività

Nell’ambito della XV edizione di “Otto Arte”, finanziata per il 60% dal contributo della Regione Lazio, assessorato all’Arte, Cultura, Sport, dal 24 aprile al 1 maggio, in Piazza della Catena, sono stati programmati tre eventi, i quali, pur diversi tra loro, trattano la medesima tematica “La poetica della tenacia”, filo conduttore di questa quindicesima edizione, la quale terminerà l’8 agosto. Piazza della Catena sarà teatro dei tre eventi.

  1. Evento: Mercoledì 24 aprile ore 21.30. Concerto di Musica rock folk di “Quelli di Anarres” un validissimo gruppo formato da sei giovani, i quali producono canzoni dai testi impegnativi e graffianti e dalle musiche coinvolgenti, “contaminando” il pubblico in un crescendo di ritmi, per denunciare il nostro “mal vivere”. I componenti del gruppo sono: Adamo Fratangeli (violino e voce), Francesco d’Aversa (chitarra elettrica e voce), Laura Piacitelli (basso elettrico), Gianluca Pucci (chitarra e voce), Matteo Mattoni (organetto e voce), Giovanni Colasanti (batteria). Durante il concerto interverranno con brevi, ma significative testimonianze i “figli” della guerra, del dopoguerra, dei “fiori”, di ieri, di oggi … per ricordare il 25 aprile del 1945, giorno che sancì la fine del nazifascismo, quindi la Liberazione e la Riunificazione dell’Italia.

  2. Evento: Sabato 27 aprile ore 21.30: “Le più belle canzoni napoletane e romane di tutti i tempi”, suonate e cantate da “Anema e core” con Maurizio (mandolino) e Nicola (chitarra), Nando ( basso), Rolandino (mandolino), Stanislao (voce). “Anema e core” l’anno scorso in “Ferentino è…” ha riscosso grande successo in quanto interpreta con bravura e patos canzoni di altri tempi, cantate o fischiettate dai nostri emigranti per lenire la nostalgia dell’Italia lontana. Per qualche ora il pubblico avrà la possibilità di unirsi al gruppo “Anema e core” cantando canzoni come “Sole mio2 o “Roma non fa la stupida…” .

  3. Evento: dal 24 aprile al 1 maggio, presso la “Saletta delle Arti” (Piazza della Catena 1) “Scorci di viaggio: il cammino della tenacia” , reportage fotografico del grafico Gianpiero Fiaschetti, con il contributo del poeta Antonio Coppotelli, il quale esporrà 15 foto selezionate tra centinaia scattate durante “El cammino de Santiago”, compiuto nell’agosto dell’anno scorso. Progetto e direzione artistica di “Otto Arte” sono di Gian Carlo Canepa con la collaborazione di Antonio Coppotelli, Andrea Fontecchia, Ilaria Paluzzi, e per prossimi eventi di altri artisti. Oltre alla Regione Lazio, la Provincia di Frosinone e il Comune di Ferentino con l’assessorato alla Cultura e Spettacolo, l’associazione Pro Loco di Ferentino e l’Ass. “Terra e Libertà”. Inoltre si ringraziano sponsor e privati che hanno contribuito a sostenere finanziariamente questi tre eventi.




Pagina successiva »





al cartello stanno fuori col cervello - i dieci migliori momenti della storia dell'associazione dieci anni di coerenza creativa - scarica il dvd commemorativo la categoria in cui sono inclusi i migliori video delle nostre performance
il report sulle penose condizioni della scuola paolini realizzato da marco infussi un esperimento di social networking