Warning: include(/web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/gallery/content/2007/ajax.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/index.php on line 83

Warning: include(/web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/gallery/content/2007/ajax.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/index.php on line 83

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/gallery/content/2007/ajax.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php/') in /web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/index.php on line 83

Warning: include(/web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/press/wp-includes/images/ajax.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/index.php on line 86

Warning: include(/web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/press/wp-includes/images/ajax.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/index.php on line 86

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/press/wp-includes/images/ajax.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php/') in /web/htdocs/www.associazioneilcartello.it/home/index.php on line 86
Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti » Artisti
Antiche Fornaci Giorgi - cotto fatto a mano, dal 1735 a Ferentino - sponsor principale Associazione Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti


galleria degli artisti frintinu me nn't muri' amo le nuvolette - an award winning empty box Officina dell'arte di Acuto
 

per ricordare l’artista Gino Basile

Pubblicato il 19 agosto 2008 in Artisti

Gino Basile

si dice che l’artista sia immortale.

la morte, è vero, ne stronca la vita terrena ma non quella artistica.

quest’ultima può riprendere a pulsare nuovamente e suscitare emozioni ancora più forti, purchè si inizi un processo di rilettura introspettiva delle opere, al fine di giungere ad una veritiera comprensione del vissuto e del suo cosmo creativo.
anche opere ritenute minori possono diventare segni significativi e avvincenti.

un’artista morto può essere più seduttivo di uno vivo.

in questo senso vogliamo fare qualcosa per l’Amico Gino Basile, artista sensibile, gentile d’animo ma nello stesso tempo arguto, come ogni buon partenopeo.
entrò nel mondo dell’Arte in punta di piedi, ed in punta di piedi ci ha lasciati in una calda giornata ferragostana, improvvisamente, silenziosamente.

l’associazione il cartello per la promozione e diffusione delle arti intende ricordarlo per sabato 23 agosto 2008, ore 21:30, nel borgo di porciano, di fronte al suo ultimo intervento pittorico, eseguito durante otto arte ed ispirato a “la canzone di marinella” di fabrizio de andrè.
e anche noi, che non vogliamo crederLo morto, busseremo per cent’anni alla porta da Lui dipinta con grande trasporto poetico.

invitiamo amici, artisti ed i suoi numerosi estimatori a non mancare a questo appuntamento, poichè proprio da esso nascerà una nuova ed emozionante “vita di gino“.


vita da artisti… vita da cani?

Pubblicato il 3 maggio 2008 in Artisti

ogni artista, al di là del suo curriculum ufficiale, avrebbe molto da dire sulla sua attività: i sacrifici, le illusioni, le speranze disattese, le incomprensioni, i riconoscimenti, i successi.

spesso questi ultimi si ottengono passando momenti difficili, che selezionano coloro che intendono percorrere sino in fondo i sentieri dell’Arte.

per questo mettiamo a disposizione il nostro sito per raccontare qualcosa di utile, e quindi aiutare coloro che intendono intraprendere una carriera artistica. le vostre testimonianze saranno importanti.

con questa iniziativa vogliamo offrire uno spaccato reale sul mondo dell’arte, per tutti gli artisti di qualsiasi area espressiva (pittura, scultura, fotografia, musica, teatro, cinema, architettura, letteratura). portate il vostro contributo con scritti, al fine di far capire quanto sia gravoso ma appagante il lavoro dell’artista. e smentiamo questo detto… “vita da artisti? vita da cani!


Francesco Calia

Pubblicato il 29 dicembre 2007 in Artisti

Nato a Roma nel 1951, dove ha frequentato il liceo Artistico e la facoltà di Architettura .
Attualmente è docente di Discipline Plastiche presso l’I.S.A. Roma 2.
Nel 1989 articola la propria ricerca, coerentemente alle teorie del gruppo Artmedia, del quale è uno dei fondatori, impostandola sulla “amplificazione della memoria” delle immagini mitiche dell’arte occidentale: “nei margini dell’opera compare, in fotocopia, come memoria e frammento il segno dei padri storici del ‘900 quali: Mondrian, Klee…”.
Successivamente sposta il percorso della ricerca ponendo l’attenzione verso il proprio vissuto; le immagini mediate della fotografia e rielaborate pittoricamente rappresentano-presentano spazi e situazioni direttamente vissuti, che diventano così luoghi che raccontano la centralità del quotidiano.

Mostre collettive

1990
“Artmedia”, Palazzo Farnese, Ortona, (Ch), testi di Elmerindo Fiore e Alessandro Jasci
“Artmedia”, Studio Z, Roma

1991
“Artmedia”, Galleria Agorà, Lanciano ( Ch )

1992
“Artmedia”, Art Now, a cura di Massimo Bignardi, Palazzo Fazio, Capua,( Ce )
“Artmedia”, ARCO’ 92, Madrid, testi di Elmerindo Fiore e Alessandro Jasci

1993
“Artmedia”, ex Scuola Materna, S.Donato in Val di Comino, (Fr )

1994
“Artmedia Italia”, Palazzo Farnese, Ortona, (Ch), testo di Adriana Martino
“Collettiva CEGEDIM “, Parigi ( F )

1995
“Artmedia” Artefiera 95, Bologna

1997
“ L’Arte a Roma “,1° edizione della rassegna di arte contemporanea a Roma

1998
“1° Biennale d’Italia di arte contemporanea”, Flash Art Museum. Trevi, ( Pg)
“ Modo Italiano”, Artmedia Projects, Lanciano,( Ch )
“ottoarte”, Ferentino/Fumone, ( Fr )
“ Modo Italiano”,opere grafiche, Artmedia Projects, Lanciano,( Ch )

1999
“ottoarte”, Ferentino/Gavignano, ( Fr )
“FierArte”, Lanciano, ( Ch )

2000
“Modo Italiano”, Chiostro di S.Francesco, Alatri, ( Fr ), testo di Loredana Rea
“ della ricerca tra se e gli altri”, galleria BhaArt, Roma, testo di Luciano Bonanni
“Sacrosanto”, mostra interattiva, Roma
“Olevano 2000”, Aula Consiliare, Olevano Romano, Roma
“Collettiva”, a cura della O.N.L.U.S., Sala Convegni,Colleferro, Roma

2001
“Il sacro nell’arte”, galleria BhaArt, Roma, testo di Luciano Bonanni
“ottoarte”, Ferentino, ( Fr )

2002
“Ottoarte”, Ferentino, ( Fr )
“Scritture e segni”, Sala della Ragione, Anagni, ( Fr )

2003
“Artmedia”, Palazzo Comunale, Greve in Chianti
“Collettiva”, Galerie les Contemporains, Bruxelles

2004
“In Segno”, Museo d’Istituto, I.S.A.2, Roma

2005
“In Segno, Artisti in cattedra”, Antica Libreria Croce, Roma
“Insediamenti ”, installazioni al Centro Storico, Treglio, ( Ch )

2006
“quattro artisti”, wine bar Arco degli Aurunci, Roma
“Il valore dell’assenza ”, Circolo degli Artisti, Roma
“Omaggio a Caterina Martinelli”, Camera del lavoro-C.G.I.L., Roma
“Arte per la vita”, Palazzo degli Studi” Lanciano
“Percorsi tra vita e arte”, Casale Galvani” Roma

Mostre personali

1991 – Galleria Agorà, Lanciano,( Ch )
1992 – Studio Z, Roma
1993 – Galleria Agorà, Lanciano, ( Ch )
1997 – Galleria Artmedia, Lanciano, ( Ch )
1999 – “Paesaggi“, Galleria Artmedia Projects, Lanciano, ( Ch )
2000 – “New Work“, Galleria Artmedia Projects , Frisa ( Ch )
2003 – “Lampo”, Haiku di Simona Cigliana, edizioni Artein Orolontano
2005 – “Schermi sensibili“, Studio Z, Roma

Pubblicazioni – Articoli

Artmedia, Palazzo Farnese, Ortona, testi di Elmerindo Fiore e Alessandro Jasci, Febbraio 1990
Mostra Artmedia aperta a Ortona, “L’Informatore” n.2, Febbraio 1990
Le mostre e le notizie, “Il Centro”, 2 Febbraio 1990
Appuntamenti, “Corriere della Sera”, 18 Febbraio 1990
Artmedia apre una porta sul panorama romano dopo la Transavanguardia , “Il Tempo”, 20 Febbraio 1990
Artmedia : mostra manifesto di un nuovo gruppo artistico ,”AC Lazio notizie” , n. 1/2/3, Marzo-Maggio 1990
Pittura trasformata dal cibachrome , “La Nazione”, 1 Aprile 1990
Artmedia, “Flash Art” n. 155, Aprile-Maggio 1990
Artmedia, “Arte In” n.3, Giugno 1990, a cura di Mario Pisani
Artmedia: processo di transito attraverso l’arte contemporanea , “L’Informatore”, Luglio-Agosto 1990
“In Transito“ verso il terzo millennio,“ Artmedia”, Ed, Carabba, 1991, testo di Massimo Bignardi
Artmedia, ARCO’ 92, testi di Elmerindo Fiore e Alessandro Jasci, 13/18 Febbraio 1992
Artmedia, Palazzo Fazio, Capua, testo di Massimo Bignardi, Febbraio 1992
El àrea mediterrànea, “El punto de las artes” n. 229 , 14/20 Febbraio 1992, a cura di J.R.Danvila
Artmedia, “ Segno” n. 116/117, Estate 1992, a cura di Lucia Spadano
Dizionario bibliografico degli artisti, “La pittura in Italia, Il Novecento/2, Ed. Electa 1993, a cura di Roberta Bernabei
“L’ambiente romano”, “La pittura in Italia”, il Novecento/2, Ed. Electa 1993, a cura di Manuela Crescentini
Speciale/ artisti in mostra , “ Segno” n. 133, Maggio-Giugno 1994, a cura di Gabriella Dalesio
Artmedia Italia, “Catalogo Palazzo Farnese“, Ortona 1994, a cura di Adriana Martino
Artmedia Italia, “Segno” n. 136, Ottobre 1994
“le ultime ricerche”, “La pittura in Italia”, Il Novecento/3 , Ed. Electa 1994, a cura di Enrico Crispolti
Largo ai nuovi artisti, “L’Unità”, Aprile 1997, a cura di Enrico Gallian
Modo Italiano, Ed. Artmedia Projects, Luglio 2000, a cura di Loredana Rea
Modo Italiano , “L’Inchiesta”, 9/15 Luglio 2000, a cura di Loredana Rea
“testo critico”, Merzbau. It , il portale dell’arte contemporanea a Roma, Marzo 2005
“il valore dell’assenza ”, Merzbau. It , il portale dell’arte contemporanea a Roma, Marzo 2006

Francesco CALIA
Piazza Melozzo da Forli’, 4 F4
00196 – Roma
Tel./ Fax. 06 3614029
cell. 320 3880531


il bicchiere di malinconia

Pubblicato il 28 dicembre 2007 in Artisti

Oreste Datti – Il bicchiere di malinconia


Alberto Spaziani: lo spazialismo dinamico

Pubblicato il 29 giugno 2007 in Artisti

alberto spaziani è nato a frosinone, dove risiede ed opera.

diplomatosi presso l’istituto leonardo da vinci, frequenta la locale accademia di belle arti. dopo esperienze nel campo dell’insegnamento e della pubblicità, intraprende con volontà e decisione la carriera artistica che lo vede impegnato parallelamente alla sua attività sindacale.

a soli sedici anni tiene la prima personale di pittura, ottenendo un lusinghiero successo di critica. una sua opera viene selezionata per una mostra collettiva a padova. con un ben definito programma socio-culturale, impone la sua presenza artistica con una serie di esposizioni abbinate a manifestazioni atte a potenziare il fermento culturale sul territorio, e valorizzare artisticamente la sua provincia.

alcune sue opere sono presenti in diverse collezioni italiane (padova, torino, roma, bologna) ed estere (londra, baltimora, miechow). allestisce numerose personali a tema specifico, come “l’uomo ed il mare”, “la grande pianta ecologica”, “l’uomo al bivio”, “arte e ricerca – frammenti di storia”, “esodo di popolo”.

per approfondire la ricerca su nuove tecniche pittoriche, riferite in particolare a supporti murarii e paste colorate, realizzate con prodotti innovativi, conduce un’accurato studio sugli affreschi del quattordicesimo e quindicesimo secolo. per verificarne i risultati, decora interamente (interno ed esterno) la chiesa di san francesco alla cervona. da una proposta dell’anpi, progetta e realizza il monumento “ai martiri toscani”, posto nell’omonima piazza nei pressi di viale mazzini in frosinone.

dà vita alla corrente pittorica dello spazialismo dinamico, con una approfondita ricerca del colore, della luce e dello spazio, partendo dal presupposto che la materia non è nello stato statico, come ci appare, ma dinamicamente coinvolta nel movimento degli elementi che la compongono.

attualmente è presidente dell’associazione di pittori “centro intervento arte pubblica e popolare”. hanno scritto di lui vito riviello, loredana rea, maria teresa valeri, giancarlo canepa, rocco zani, enrico franco, maurizio ferraro, pasquale giordano, tania papetti, emanuela crescenzi e mariarita paglialunga.

studio e recapiti:

alberto spaziani

viale portogallo, 5 – 03100 – frosinone – telefono 0775.291686

via prefelci, 48 – 03100 – frosinone – telefono 0775.856823

cellulare +39.333.92.39.070


marco infussi: destabilizzare, sabotare, sovvertire, riciclare & rifletterci

Pubblicato il 28 giugno 2007 in Artisti

marco infussi, classe 1982, è nato a ferentino. risiede a roma ed opera tra la capitale e la ciociaria.
si diploma presso il liceo scientifico sperimentale “martino filetico” nel 2001, conseguendo la votazione di 100/100 con un percorso centrato su tempo e spazio.
nel 2005 consegue il diploma di laurea in ingegneria dell’informazione, pubblicando il progetto di un dispositivo ibrido ad effetto di campo realizzato a film sottile. prosegue con la specializzazione in nanosistemi e nanoelettronica presso la facoltà di ingegneria dei modelli e dei sistemi, impegnativo corso di studii dell’università di roma tor vergata.
in maniera privata continua, sotto l’egida di professionisti e docenti, la sua formazione artistica, con un percorso tra architettura, design e belle arti.

rifiuta le classificazioni tipiche della critica d’arte, con la giustificazione che l’opera non può prescindere dalla vita del suo autore, accorpando la natura ingegneristica con quella di sogno tipica della sua ricerca personale.

lavora nei campi della pubblicità (branding e marketing virale, internet, fotografia), del design (per antiche fornaci giorgi: architettura, restauro, scultura e belle arti; per piko!designs&engineering: progetti d’arredamento, realizzazione di suppellettili, accessori, scenografie, installazioni, domotica, sistemi).

la sua istintiva propensione all’arte si manifesta fin dalla più tenera età, grazie al supporto della madre e del nonno.
tra i dieci ed i tredici anni studia logotipia, prima collezionando e poi ridisegnando con personali modifiche famosi marchi di multinazionali: passione che gli è valsa la qualificazione nella finale degli adobe design achievement awards 2007 di san josè, california, e all’european logo design award 2006.
affina nel frattempo le abilità nel modellismo aeronavale, che rappresentano il primo approccio a vernici e materiali.
comincia la sua attività di animatore, attore teatrale e scenografo.
acquisita la collezione filatelica del padre, comincia ad interessarsi al layout tipografico.
aderisce in toto alla cultura hip-hop, in particolare all’aerosol-art, e pubblica il numero zero ed uno della sua personale rivista, “fr!fanzine”, attorno ai quindici anni d’età. comincia a scriver rime in metro libero. realizza audiocassette e videocassette mischiando liberamente i flussi radiotelevisivi pubblici.
introdotto dal maestro fausto roma, suo docente ai tempi del liceo, lavora nel campo della grafica e della pubblicità.

2000: pubblica la sua prima raccolta multimediale su cd-rom. progetto “oratorio san valentino”, di cui è responsabile per l’animazione.
2001: è incaricato dalla diocesi di frosinone-veroli-ferentino per la realizzazione delle scenografie per la visita di papa giovanni paolo ii a frosinone.

2002: pubblica sette numeri di ruah, periodico dell’associazione nazionale onlus “il giardino delle rose blu”, in cui lavora in qualità di responsabile per i rapporti con il pubblico. legando con giancarlo canepa per 8arte 2002, espone per la prima volta sue opere in pubblico.

2003: pubblica il suo primo libro, “backdoor men g’z”, e la prima raccolta di quadri, “2003:hypes”. intraprende una serie di attività basate su affissioni abusive e pubblicità ambientale. approfondisce la teoria della “gestalt”, o percezione visiva.

2004: seleziona le migliori opere create fino ad allora, ultimandole nei dettagli. per 8arte si esibisce in piazza a porciano in una tre giorni di performing live art. tiene un ciclo di seminarii sui rapporti tra arte, matematica e natura, per il progetto artura della provincia di frosinone.

2005: pubblica la tesi “hybrid fet” ed il grande libro illustrato “frakt 3.57”. ammalatosi, trova il tempo per sedimentare le idee che porteranno ad amolenuvolette.it. a contatto con alcuni vjs della capitale, evolve la concezione delle immagini verso il movimento: nasce il progetto di videoproiezioni “gran:fury” e le trasmissioni abusive ambientali “esperimentoalkombo”. per l’associazione il cartello realizza otto performance negli otto giorni di workshop per 8arte.

2006: pubblica il libro “chi:interfacce creative”. fonda “amolenuvolette.it”, collettivo di artisti che realizzano applicazioni per internet.

2007: vede ultimata la stesura di cinque testi “21, passàge verdeaux”, “moto di rivoluzione d’animo”, “chi osa mettere a nudo la sua musa?”, “in ogni cosa fuori” e “la rivoluzione lenta”. con madah gasèbre pubblica due dischi audio ed un dvd audio-video, dando vita al duo elettronico “rebèlde[x]”.

non allestisce mostre, sfruttando come veicolo di diffusione delle sue opere la rete internet, con particolare interesse al mondo parallelo di “second life”. respingendo le critiche delle comunità exibart e qoob, che lo tacciano di elitarismo: “la ricerca non si occupa di istruire chi è rimasto indietro, per quello c’è l’insegnamento. la ricerca vuole far luce su un mondo ancora inesplorato”.

Giancarlo Canepa

studio e recapiti:

marco infussi

presso amolenuvolette.it:.
via xx settembre, 31/37 – 03013 – ferentino – fr – telefono 0775.244377

presso antiche fornaci giorgi
via fornaci vecchie, 72 – 03013 – ferentino – fr – telefono 0775.244540

presso la maison des artistes
via vincenzo consani, 4/4 – 00133 – roma – italy – telefono 348.0121343

sito internet: www.amolenuvolette.it

e-mail: 17[at]amolenuvolette.it


Antonio Coppotelli: dalla follia non mi discosto

Pubblicato il 27 giugno 2007 in Artisti

Nato a Ferentino (Fr), è diplomato all’Accademia di Belle Arti, sezione scenografia.

E’ docente di ruolo negli Istituti d’Arte per la disciplina dell’Arte della Modellistica, dell’Arredamento e della Scenotecnica.
E’ abilitato per l’educazione artistica, disegno e storia dell’arte, discipline geometriche per l’architettura, l’arredamento e la scenotecnica.

Si occupa di ricerca nel campo visivo e letterario.

Ha pubblicato poesie edite da Lalli ed Ibiskos : sue liriche sono inoltre apparse su riviste specializzate ed antologie poetiche.

E’ ospite in seminari poetici con proprie letture. Sue liriche sono state musicate dal compositore maestro Pietro Picchi.
La sua esperienza poetica si riallaccia a quella del segno e della pittura, per diventare ricerca nel tentativo di stabilire sintonie e rapporti concreti con quanto ci circonda, in un dialogo paritetico fra l’io e il mondo.

Ha realizzato installazioni inserite nel tessuto urbano o in luoghi architettonici, spesso dimenticati.

Socio fondatore dell’Associazione Culturale “Il Cartello” per la promozione e la diffusione delle Arti, ha collaborato e partecipato alle varie edizioni di “8Arte” (otto giorni di arte interattiva e multimediale), ideando ed organizzando la “passeggiata poetica” e la manifestazione di arte visiva “Ars et Aqua”.

E’ stato inserito come artista docente nel progetto “Artura”, con il patrocinio della regione Lazio. Ha proposto ed organizzato laboratori di poesia nelle scuole elementari. Ha collaborato con il Centro Nazionale Drammaturgia – Teatro Totale.

1985 – Collettiva nella galleria “Mondial Art” – Roma

1987 – Collettiva Studio d’Arte “Il Ponte” – Roma

1987 – Collettiva “Centro Letterario Lazio” – Roma

1987 – Personale “Omaggio a Egon Schiele” – Marino (RM)

1987 – Scenografo per l’allestimento di uno spettacolo teatrale nel teatro “Agorà 80” – Roma

1988 – Collettiva Studio d’Arte “Il Ponte” – Roma

1988 – Collettiva presso “A.A.C.S.T.” – Tivoli (RM)

1988 – Collettiva “Associazione A.R.P.A.” – Roma

1990 – Espone presso il Palazzo dei Consoli – Ferentino (FR)

1991 – “Arte al Punto: proposte e tendenze” – Ciampino (RM)

1994 – Espone alla Sala Rossa dei Cavalieri Hilton – Roma

1995 – Personale “Pulmone Pulsante” – Roma

1995 – Espone presso il centro culturale “Lo Zodiaco” – Roma

1996 – “Otto Arte” 1° edizione: collaboratore e consulente artistico, con performance poetica e installazione – Ferentino / Fumone (FR)

1997 – Performance interattiva con Giancarlo Canepa e Maurizio Conte – Genova

1997 – Intervento artistico “Manduria tra Tricolore e Stelle a Striscie – Manduria

1997 – Installazione “Avancorpo dell’Acropoli” – Ferentino (FR)

1998 – Collettiva “Pulmone Pulsante” – Roma

1998 – Personale “Sala delle esposizioni” – Fumone (FR)

1998 – Collettiva Galleria “S. Donato” – Genova

1998 – Collaboratore ed ideatore del 1° Premio di Poesia “Don Giuseppe Morosini” a cura dell’A.N.P.I. e del Comune di Ferentino (FR)

1999 – Scenografo per un allestimento teatrale a cura del Centro Nazionale di Drammaturgia, Teatro Totale

1999 – Coordinatore e insegnante del 1° Laboratorio di Poesia nella scuola elementare del Comune di Vallemaio (FR)

1999 – “Otto Arte” 2° edizione: manifestazione interattiva, collaboratore e consulente artistico (installazione ed interventi poetici) – Ferentino (FR)

1999 – Partecipa con una installazione a “Festa-Festival”, a cura del Centro Nazionale Drammaturgia – Segni (RM)

1999 – Installazione al Teatro Greco – Roma

1999 – Espone presso il palazzo delle Terme Pompeo a Ferentino (FR) nella rassegna di “Ars et Aqua”

1999 – Installazione – Segni (RM)

2000 – “Otto Arte” 3° edizione: manifestazione interattiva, collaboratore e consulente artistico (installazione ed interventi poetici) – Ferentino (FR)

2000 – Coordinatore ed insegnante del 1° Laboratorio di Poesia nella scuola elementare “Il Giardino” – Ferentino (FR)

2000 – Collettiva d’Arte visiva a cura dell’Associazione “Gli Angeli del Cuore” – Colleferro (RM)

2001 – Concerti in varie città della Ciociaria con proprie liriche musicate e dirette dal Maestro Pietro Picchi

2001 – Scenografo nell’allestimento teatrale ” La Casa del Mago” di Franco Dionesalvi

2001 – Coordinatore ed insegnante del 2° Laboratorio Poetico nella scuola elementare “Il Giardino” – Ferentino (FR)

2001 – “Otto Arte” 4° edizione: manifestazione interattiva, collaboratore e consulente artistico (installazione ed interventi poetici) – Ferentino (FR)

2002 – “Segni di Pace”: concerto di poesia e musica del Maestro Pietro Picchi, con liriche di Antonio Coppotelli musicate dal Maestro Pietro Picchi

2002 – Scenografo dello spettacolo ” La Casa del Mago” di Franco Dionesalvi, messo in scena nel Tempio Valdese di Piazza Cavour – Roma

2002 – “Scie di 8Arte”: strisce poetiche sulle diversità ideate da G. Canepa, A. Coppotelli e F. Bernola – Chiostro di Santa Maria di Castello – Genova

2002 – “Otto Arte” 5° edizione: collaboratore e consulente artistico (installazione ed interventi poetici) – Villa Tani – Ferentino (FR)

2002 – “Segni di Pace” – Veroli, Anagni (FR)

2002 – “Riflessi e Riflessioni per la Pace ” – Villa Comunale di Frosinone

2002 – Collettiva “Arte Insieme” – Sala della Ragione Anagni (FR)

2003 – “Otto Arte” 6° edizione: collaboratore e consulente artistico (installazione ed interventi poetici) – Borgo di Porciano – Ferentino (FR)

2003 – Interventi poetici in “Cinque passeggiate d’arte e musica nei Monti Lepini”, 7° edizione, in collaborazione con Regione Lazio e Comunità Montane

2003 – Personale di arti visive presso la casa romana – Ferentino (FR)

2003 – Personale di arti visive presso l’Associazione “Insieme Strumentale Amici della Musica” – Latina

2004 – “Sentieri tra Due Lune”: installazione al Museo Archeologico di Alatri (FR)

2004 – Interventi poetici in “Cinque passeggiate d’arte e musica nei Monti Lepini”, 8° edizione, in collaborazione con Regione Lazio e Comunità Montane

2004 – “Otto Arte” 7° edizione: collaboratore e consulente artistico (installazione ed interventi poetici) – Borgo di Porciano – Ferentino (FR)

2004 – Personale di arti visive – Monte San Giovanni Campano (FR)

2005 – Collettiva “Esposizione d’arte” presso il palazzo Bonifacio VIII di Anagni (FR)

2005 – Sei concerti poetico-musicali “Segni di Pace” e “Laudi alla Madonna” presso i maggiori centri del Lazio con l’Associazione Culturale “Art’inGioco”

2005 – La poesia “Il sole filtra tra le foglie” è inserita nell’antologia “Il Suono del Silenzio” (Ta.Ti. Edizioni)

2005 – Partecipa alla Mostra d’arte visiva dal Pala 350 Barnekow – Anagni – Fr

2005 – OttoArte 8a Edizione: collaboratore e consulente artistico, installazione presso l’Avancorpo dell’Acropoli ed interventi poetici – Ferentino – Fr

2006 – La poesia “Scolpiti” è inserita nell’antologia “Poesie Italiane” (Aletti Editori) proposta dal Lions Club Velletri Host – Colli Albani

2006 – OttoArte 9a Edizione: collaboratore e consulente artistico, installazione presso il Mercato Romano Coperto ed interventi poetici – Ferentino – Fr

2006 – Ha partecipato al percorso poetico musicale visivo dal Bosco di Trisulti al Monastero di San Domenico – Fr per la seconda edizione di “Sentieri tra Due Lune”

2006 – Partecipa alla manifestazione “Arte in Vetrina” a Colleferro – Roma

2006 – “Studio al Nudo”: commenta suoi lavori presso il proprio studio in occasione di “Contemporania”, gemellaggio con la Polonia – Ferentino – Fr

Studio e recapiti:

Antonio Coppotelli

Via Circonvallazione, 26
03013 – Ferentino – Fr – Italy
Telefono +39.347.72.85.367

Sito internet: www.antoniocoppotelli.it

E-mail: antonio[at]antoniocoppotelli.it




Pagina successiva »





al cartello stanno fuori col cervello - i dieci migliori momenti della storia dell'associazione dieci anni di coerenza creativa - scarica il dvd commemorativo la categoria in cui sono inclusi i migliori video delle nostre performance
il report sulle penose condizioni della scuola paolini realizzato da marco infussi un esperimento di social networking